Caso Scazzi: analisi sulla macchia trovata in casa Misseri

Condividi!

Una macchia rossastra sulla porta che collega il giardino interno al garage. Questo è l’elemento che più emerge dal sopralluogo in casa di Michele Misseri compiuto dagli avvocati della parte civile della famiglia di Sarah Scazzi. A seguito della relazione consegnata alla Procura della Repubblica, oggi i carabinieri hanno prelevato alcuni campioni della piccola macchia, alla presenza di Franco De Jaco, legale di Cosima Serrano, insieme all’avvocato Luigi Palmieri (collegio difensivo della famiglia di Sarah Scazzi) e all’avvocato Vito Russo, legale di Sabrina Misseri.

Ad accorgersi della traccia il generale Luciano Garofano, ex comandante dei Ris che alcuni giorni fa aveva compiuto il sopralluogo. I documenti raccolti, corredati di foto e video, sono stati inseriti nella relazione, dove si chiedeva l’analisi della macchia in questione, analisi che potrebbe portare alla conferma dell’omicidio all’interno dell’abitazione. “Non sappiamo di cosa si possa trattare – ha commentato l’avvocato Biscotti – ma è assolutamente doveroso esaminarla per non avere scrupoli”.

Leggi anche:

CASO SCAZZI: GLI ULTIMI ARRESTI


 


Condividi!