Yara Gambirasio: sabato i funerali della giovane ginnasta

Condividi!

yara

Brembate Sopra (Bg), 25 maggio 2011

Finalmente Yara riposerà in pace. A sei mesi dalla sua scomparsa, avvenuta il 26 novembre 2010 fuori dal centro sportivo di Brembate Sopra, il pubblico ministero Letizia Ruggeri ha firmato il nullaosta ai funerali. Il corpo di Yara proprio oggi lascerà l’istituto di medicina legale di Milano, dove si trova dal 26 febbraio 2011, giorno del suo ritrovamento in un campo di Chignolo d’Isola (Bg), e verrà riportato al suo paese.

La camera ardente sarà allestita nella piccola chiesa della casa di riposo Serena e sarrà aperta al pubblico giovedì e venerdì dalle 8 alle 20. Sono attese migliaia di persone, tutte desiderose di dare, anche se solo simbolicamente, l’ultimo abbraccio a questa giovane ragazza la cui vita è stata strappata da una mano ancora misteriosa.

I funerali verranno celebrati sabato mattina alle 11 dal vescovo di Bergamo Francesco Beschi e dal parroco Corinno Scotti. Si svolgeranno proprio nel centro sportivo dove Yara si allenava per le gare di ginnastica ritmica e dove è stata vista per l’ultima volta. Per volere dei genitori, in palestra entreranno solo familiari, amici, rappresentanti delle istituzioni e una sessantina di ragazzi, tra i quali i componenti dell’orchestra dell’istituto musicale Donizetti, che suoneranno alcuni brani durante la funzione. Ci saranno comunque dei maxischermi che permetteranno ai tanti rimasti fuori di partecipare alle esequie.

Yara verrà poi cremata al cimitero di Bergamo e l’urna con le ceneri sarà tumulata a Brembate Sopra, accanto ai nonni paterni.

Per quanto riguarda le indagini, bisognerà aspettare ancora un mese per conoscere l’esito dell’autopsia. Il medico legale Cristina Cattaneo ha infatti ottenuto una proroga per la consegna della relazione definitiva. Chi ha ucciso Yara, perché e come è morta sono domande che ancora attendono risposta.

Leggi anche:

YARA GAMBIRASIO: 27 MAGGIO, TERMINE DI CONSEGNA DELLA RELAZIONE DEL MEDICO LEGALE

YARA GAMBIRASIO: PRIMI RISULTATI DELL’AUTOPSIA

YARA GAMBIRASIO: L’IDENTIKIT DELL’ASSASSINO

 


Condividi!