Il punto su serial killer e Mostro di Firenze nel nuovo seminario Nerocrime

Condividi!

Torna un grande classico, il seminario di Nerocrime sui Serial Killer, con un focus speciale sul Mostro di Firenze. Il 19 e 20 ottobre, presso l’università eCampus di via Matera 18 a Roma. Tematiche specifiche degli omicidi seriali e casi di storia si alterneranno durante due giorni che vedranno protagonisti docenti che conoscono bene la materia.

Si comincerà proprio con lo Speciale sul Mostro di Firenze, di cui è in atto l’ennesimo troncono di inchiesta a Firenze: fin dove può portare? Che senso ha? Ne parleranno Francesco Cappelletti, blogger, scrittore e tra i massimi esperti della storia del Mostro, lo psicologo e criminologo Ruben De Luca, esperto di serial killer, e il “nostro” Fabio Sanvitale che affronterà ed esaminerà nello specifico il duplice omicidio di Giogoli. Il giorno dopo ad aprire sarà uno dei più noti volti di “Chi l’ha visto?”, Gianloreto Carbone, col suo racconto in prima persona della storia di Elvino Gargiulo e di suo figlio Mario, una coppia di assassini romani che operava al Quadraro. Poi toccherà a Fabio Sanvitale proporre la storia di Dennis Nilsen, il più prolifico serial killer inglese (insieme a Harold Shipman), raccontato con le sue stesse parole e la sua incredibile capacità di guardarsi dentro. Quindi Edoardo Genovese, criminologo e giurista, affronterà la storia del Mostro di Cassibile, l’ultimo serial killer italiano, assicurato alla giustizia pochi anni fa. A concludere si parlerà di overkilling, una modalità espressiva dell’assassino seriale (e non solo) che può raccontare molto di lui, mentre con Fabio Delicato, psicologo clinico e consulente del tribunale di Napoli, andremo a vedere il legame tra psicopatie e omicidi seriali, un percorso non sempre obbligato ma di grande interesse scientifico.

LocandinaSerialKiller_Mostro_Firenze_2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni e prenotazioni c’è l’ 800271789 oppure info@corsiecrime.it. Il seminario è a numero chiusi, per 20 posti al massimo.

di Redazione CN


Condividi!