Strage di Erba, Azouz Marzouk vuole la riapertura del processo

Condividi!

E’ attesa la sentenza della Corte di Cassazione sul ricorso presentato dai legali di Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati all’ergastolo in primo e secondo grado. Il tutto mentre Azouz Marzouk, marito di Raffaella Castagna e padre del piccolo Youssef, chiede a gran voce la riapertura del processo.

Il cambio di rotta ha portato anche alla revoca dell’incarico al suo legale, Roberto Tropenscovino, proprio perchè Marzouk si dice non più convinto della colpevolezza di Olindo e Rosa. I due che, dopo aver confessato, hanno poi proclamato la loro innocenza, potrebbero dunque vedersi convalidare la condanna di primo e secondo grado, nonostante la marcia indietro della parte lesa Azuz Marzouk.

Secondo il pg della Cassazione, la confessione di Olindo Romano, il riconoscimento da parte di Mario Frigerio, come pure le tracce ematiche confermerebbero senza dubbio la colpevolezza di Olindo Romano e Rosa Bazzi, mentre ci sarebbe poco spazio per pensare a eventuali “piste alternative”. Il verdetto è atteso in serata.


Condividi!