Charles Manson resta in carcere

Condividi!

 

mansondi Andrea Minotti

Al criminale statunitense charles Manson, noto come Mr. Satan, o Satana Manson, la commissione nega per l’ennesima volta la condizionale perché reputato troppo pericoloso anche all’età di 77 anni.

 

Il processo iniziò nel 1970 ed entrò nella storia degli Stati Uniti per la sua durata. L’uomo non confessò mai i brutali omicidi avvenuti nella casa del famoso regista Roman Polanski, né altre azioni criminali, anche se Susan Atkins rivelò che Manson aveva programmato di uccidere nomi noti nello show business, senza però aver prove materiali per sostenere il suo “programma”.

Il 29 marzo 1971, processo si chiuse con la condanna a morte di tutti i componenti della “FAMIGLIA”, ma nel 1972 nello stato californiano fu abolita la pena di morte, e la “combriccola” criminale, riconosciuta anche come setta, fu trasferita nel braccio della morte, ma con la pena a vita. Manson, nel 2007, richiese la libertà vigilata, ma anche lì fu respinta. Nel 2027, all’età di 92 anni, potrà presentare una nuova richiesta per ottenere la libertà anticipata.

 


Condividi!