Piacenza: arrestato professore che chiedeva sesso in cambio di bei voti.

Condividi!

prof

La polizia di Piacenza ha arrestato un professore di 46 anni, P.V., che chiedeva su Facebook incontri di natura sessuale alle sue allieve minorenni in cambio di un  ”6 politico”.

La squadra Mobile di Piacenza, con l’aiuto della Polizia Postale e delle Comunicazioni, ha arrestato il professore d’informatica dell’Istituto tecnico commerciale G.D.Romagnosi con l’accusa di atti sessuali con minore, con l’aggravante dell’affidamento per motivi di istruzione.

P.V. cambiava di continuo il suo account Facebook, per questo la Polizia ha faticato un po’ a incastrarlo. Dagli accertamenti è emerso che i primi approcci con una studentessa erano avvenuti tra il dicembre del 2010 e il gennaio 2011. Il professore aveva poi organizzato un incontro con la ragazza, alla quale aveva promesso una sufficienza nella sua materia in cambio di un rapporto orale.

Riportiamo ora la chat avvenuta tra lo spavaldo professore e un’altra giovane alunna, rimproverata per aver parlato con altri delle avances subite…

P: Ciao
S: Buona sera Profiii!
P: Ci sei? Dobbiamo parlare
S: Dica
P: C’è un problema, mi hanno detto che vai a dire in giro cose sul mio conto
S: Io?
P: Io con te rido e scherzo, ma pensavo rimanesse tra noi
S: Lo so e perchè deve rimanere fra noi se si ride e scherza?
P: Perchè altri non l’hanno capita nel modo giusto
S: Capisco
P: Il che è ovvio perchè non erano coinvolti, non erano presenti e poi le voci corrono e da persona a persona e le cose si modificano leggermente e alla fine sembra una cosa diversa.
S: Ma se non è così non si deve preoccupare!
P: Beh certe voci in giro mi danno fastidio permetti?
S: Ah ok, se lei preferisce così.
P: Quindi fai il favore di dire molto chiaramente alle persone con cui hai detto le cose che ci siamo detti io e te, che scherzavi come scherzavamo noi.
S: Ok, stia calmo. Lo farò.
P: Perchè come mi hanno riferito certe cose che hai detto di me, voglio che arrivino anche le smentite. Non sono affatto calmo. Hai tradito la mia fiducia, hai messo in mezzo altre persone.
S: E io che ne sapevo che dovevo tenere la bocca chiusa! E poi come le ho detto prima se ha la coscienza a posto non si deve preocupare.
P: Come avrai già provato sulla tua pelle, a volte non basta avere la coscienza a posto. Ma conta anche cosa le persone dicono di te, E’ fastidioso che le persone sparlino di te. Ma lo è ancora di più se lo fanno persone di cui ti fidavi. Avevo iniziato a darti fiducia…
S: E allora mi scusi! Dirò che erano balle!
P: E d’ora in avanti se vuoi che parliamo, teniamo per noi le cose che ci diciamo, se ti sta bene, altrimenti parleremo del tempo.
S: Prof scusi ma io mi sento un po’ anzi molto a disagio a parlare di certe cose con lei.
P: Ok lo capisco scusa. Non si ripeterà.
S: Ok. E meglio così.
Conversazione facebook professore pedofilo arrestato
P: Infatti. Per concludere: è una cosa seria. Provvedi alla svelta.

 

 


 


Condividi!