Yara Gambirasio, tunisino ascoltato a bergamo

Condividi!

Richiesta collaborazione - Foto Bergamonews

Richiesta collaborazione – Foto Bergamonews

L’uomo tunisino, fermato su un traghetto in navigazione verso l’Africa e sospettato nell’ambito delle indagini sulla scomparsa della tredicenne Yara Gambirasio, sarebbe in viaggio insieme alle forze dell’ordine verso Bergamo, dove probabilmente già nella notte di sabato 4 dicembre 2010 verrà interrogato dal pm che si occupa del caso.

L’extracomunitario, su cui graverebbero indizi riguardo a un suo coinvolgimento nel sequestro di Yara, era sotto l’attenta “lente investigativa” degli inquirenti fin dal primo giorno della scomparsa della tredicenne bergamasca. Ma gli inquirenti si sono adoperati perché non ci fosse nessuna fuga di notizia.

Secondo alcune indiscrezioni, il tunisino viveva nel bergamasco. E si sarebbe concentrata su di lui l’attenzione degli inquirenti a causa della sua scomparsa dal luogo dove solitamente si trovava.

Massimo riserbo, invece, sul cittadino italiano fermato di cui ancora non ci sarebbe nessuna conferma.


Condividi!