Giallo a Castegneto Carducci: svolta nelle indagini per la morte di Ilaria Leone?

Condividi!

ilaria leonedi Valentina Magrin direzione@calasandra.it

Condividi

3 maggio 2013

È in corso in queste ore l’autopsia sul corpo di Ilaria Leone, la diciannovenne trovata morta ieri mattina intorno alle 11 in un uliveto a Castagneto Carducci (LI). La giovane, secondo i primi accertamenti, sarebbe stata strangolata a mani nude, dopo un probabile tentativo di violenza sessuale. Ilaria è stata trovata con i jeans e gli slip abbassati, e con evidenti ecchimosi nella zona pubica.

A scoprire il corpo è stato un operaio, recatosi in quell’uliveto per sistemarlo. Di Ilaria non si avevano più notizie dalle 22 della sera prima, ossia dal 1 maggio, quando era uscita dal ristorante in cui lavorava. Sei chilometri la separavano da casa sua, a Donoratico, ma il ritrovamento in quel campo poco lontano dal ristorante fa pensare che la sua serata si sia conclusa ben presto, purtroppo.

Quel che è certo è che Ilaria, poco dopo essere uscita dal ristorante, aveva fermato un ragazzo chiedendogli un accendino per la sua sigaretta. Subito dopo, verosimilmente, l’incontro maledetto. Il sospetto degli inquirenti – coordinati dal pm Fiorenza Marrara – è che la ragazza conoscesse la persona che si rivelerà essere il suo assassino.

Ilaria, infatti, quella sera aveva rifiutato un passaggio a casa da parte dei colleghi del ristorante, con la scusa che sarebbe rientrata a piedi (6 chilometri di sera dopo aver lavorato non sono esattamente una “passeggiata”). Più probabile, invece, che avesse un appuntamento con qualcuno, dal momento che a un’amica che le aveva telefonato aveva detto di avere un impegno. Si tratta però solo di supposizioni, piste che in queste prime ore vengono seguite con la speranza di far luce su questo ennesimo, atroce delitto che vede come vittima una giovane donna.

Grande attenzione è rivolta ai tabulati telefonici, attraverso i quali si potranno decifrare gli ultimi contatti avuti dalla ragazza. Il suo cellulare sembra invece scomparso, o meglio, fatto scomparire. Da ieri pomeriggio vengono ascoltati come testimoni amici, parenti e conoscenti di Ilaria. Nel corso della notte è stato a lungo interrogato il suo ex fidanzato, un operaio di 22 anni di Piombino, il quale sembra aver chiarito la sua posizione.  Un altro uomo, invece, pare sia giunto in caserma ammanettato e sarebbe attualmente sotto interrogatorio. Che si tratti della svolta che porterà alla soluzione del giallo?

www.cronaca-nera.it

 


Condividi!