Seviziato dalla moglie: è in fin di vita

Condividi!

 

ambulanzadi Andrea Minotti

Una donna di 57 anni accecata dalla gelosia ha colpito a morte il consorte perforandogli ripetutamente l’intestino e lesionandogli gli organi genitali. E’ successo a Livorno: la donna ha voluto così punire il marito, Gabrio Gentiloni, per le continue scappatelle.

Stando alla ricostruzione dei fatti, la signora avrebbe aspettato il ritorno del marito con in mano una scheggia affilata di un portarotoli di marmo, ricavata precedentemente dalla rottura dell’utensile. Tornato a casa il signor Gabrio, probabilmente ubriaco, sarebbe stato ferito, ma non avrebbe chiamato i soccorsi, non tentando neppure di fuggire, ma andando invece a dormire. Le condizioni dell’uomo sono dunque peggiorate con il passare delle ore per l’emorragia e per i dolori lancinanti provocati dalle ferite.

 

Arrivata finalmente l’ambulanza, l’uomo è stato portato con urgenza all’ospedale per esser operato, mentre la moglie è stata portata nella caserma di via Fabbricotti per esser ascoltata e far luce sul misfatto. La donna ha subito confessato il tentato omicidio, cavandosela, per ora, con una semplice denuncia per lesioni gravissime. Dalle parole della signora, sembra che sia stato proprio il marito a  confessargli il tradimento con un’altra donna.

Grabrio Gentiloni, ora è in fin di vita in reparto di terapia intensiva. A parere dei medici, le lesioni subite sono troppo gravi per poter sperare che sopravviva.

 


Condividi!