Livorno: donna uccisa dopo aver invano chiesto aiuto

Condividi!

 

di Andrea Minotti
A Livorno, al quarto piano di un condominio in via Giordano Bruno 19, intorno alle 13,00 di ieri, 18 giugno 2012, è stato trovato il corpo senza vita di una donna che pochi minuti dopo aveva gridato e implorato aiuto invano.

La polizia ha ascoltato alcuni condomini della palazzina, che affermano di aver sentito correre e gridare la donna disperatamente perché qualcuno avrebbe voluto ucciderla.

La vittima, una 38enne, oltre ad urlare avrebbe anche suonato i campanelli dell’edificio e, in preda al panico, sarebbe entrata nel suo appartamento parlando al cellulare con un familiare.

Secondo i primi accertamenti effettuati sul cadavere, la polizia esclude ferite e segni di colluttazione, continuando così ad indagare sulla misteriosa morte.

 


Condividi!