Giallo Torre Del Lago: Remorini e Casentini ora indagati per omicidio

Condividi!

torre del lago

Torre del lago, 16 marzo 2011

Massimo Remorini e Maria Casentini sono indagati per omicidio volontario per la morte di Claudia Velia Carmazzi, 59 anni, e sua madre Maddalena Semeraro, 80 anni. Le due donne sono scomparse nel settembre 2010 a Torre del Lago, in provincia di Lucca, e di loro ad oggi non ci sono ancora notizie.

I due indagati erano già stati sottoposti a misure cautelari lo scorso febbraio, visti i molti indizi che fanno pensare a un loro ruolo nella vicenda. Sono infatti indagati per sequestro di persona e distruzione di cadavere.

Massimo Remorini, attualmente recluso nel carcere di Lucca, era la persona che avrebbe dovuto curare gli interessi delle due donne scomparse e che invece le aveva fatte ridurre sul lastrico: Claudia e Maddalena vivevano ormai come due barbone, avevano perso molti chili e anche la loro salute psichica ne aveva risentito.

Maria Casentini, attualmente agli arresti domiciliari, era la badante di Maddalena, ma pare abbia affiancato Remorini nel suo folle piano.

Ci sono altri due indagati in questa storia (anche se non per omicidio): si tratta di Francesco Tureddi, amico di Remorini, e dell’avvocato Giunio Massa, che ha acquistato alcune case appartenenti alle due donne.

Leggi anche:

GIALLO TORRE DEL LAGO: GLI STENTI DOPO LA RICCHEZZA

GIALLO TORRE DEL LAGO: PARLANO I FIGLI DI VELIA CARMAZZI

GIALLO TORRE DEL LAGO: ARRESTATO MASSIMO REMORINI PER LA SCOMPARSA DI MADRE E FIGLIA

GIALLO TORRE DEL LAGO: IDENTIKIT DEI PROTAGONISTI

GIALLO TORRE DEL LAGO, INDAGATO: VIDI OSSA

GIALLO DI TORRE DEL LAGO: ACCERTAMENTI SCIENTIFICI NEL CAMPO DI VIA DEI LECCI


Condividi!