Cannibalismo: ancora un caso, è allarme negli Stati Uniti

Condividi!

 

cannibaledi Andrea Minotti

Sembrava un fenomeno relegato ai libri di fantascienza o ai film dell’orrore, invece proprio in questi giorni in America si stanno registrando nuovi e drammatici episodi di cannibalismo. L’ultimo in ordine di tempo è avvenuto nel Maryland, precisamente a Baltimora, dove un ragazzo di 21 anni ha ucciso il compagno di stanza per poi mangiarne il cuore e parte del cervello.

Lo studente, Alexander Kinyua, ha confessato l’omicidio del coinquilino Kujoe Bonsafo Agyei-Kodie, originario del Ghana, dopo il suo arresto. Il cannibale è stato prelevato lo scorso 30 maggio dalla sua abitazione a Harford County, dopo che il fratello aveva scoperto in casa due mani e una testa di un uomo. La vittima risiedeva con la sua famiglia, ma risultava essere uno studente fuorisede. Secondo la famiglia di Kujoe, il giovane sarebbe uscito di casa venerdì per andare a correre, senza fare più ritorno.

Solo pochi giorni prima, il 26 maggio, si era verificato un episodio analogo: un uomo era stato ucciso dalla polizia a Miami dopo esser stato scoperto a staccare a morsi lembi di carne cruda dal volto di un senzatetto di nome Ronald Poppo. Il cannibale, Rudy Eugene di 31 anni, ex giocatore di football, era completamente nudo e sotto l’effetto di metadone.

In Canada, invece, nella notte tra il 24 e il 25 maggio l’attore porno Luka Rocco Magnotta aveva ucciso e smembrato un uomo. L’attore, come se non bastasse, aveva poi pubblicato il video dell’omicidio su internet e aveva spedito il corpo della vittima in pacchi postali.

Leggi anche:

STATI UNITI: NUOVO CASO DI CANNIBALISMO

 


Condividi!